Come si presenta la stufa a pellet senza canna fumaria

Le stufe a pellet senza canna fumaria sono la soluzione ottimale per chi non ha la possibilità di installare una canna fumaria nella propria abitazione ma che non rinuncia comunque ai vantaggi del tradizionale riscaldamento di una stufa ecosostenibile, dai consumi economici e costi contenuti.
Innanzitutto bisogna consultarsi con un tecnico fumista specializzato e autorizzato che dia informazioni dettagliate, prima di effettuare acquisti e scegliere quale sia l’impianto maggiormente adatto alle proprie esigenze e come essere a norma.
Anche senza un condotto fumario è possibile l’installazione di una stufa a pellet con scarico forzato, a parete, per la funzionalità ed anche il design, la stufa a pellet dimostra i medesimi requisiti del suo genere.
La stufa a pellet si presenta come un impianto di riscaldamento all’avanguardia per quanto riguarda il settore del riscaldamento ecologico, ottimo per chi abita in un appartamento oppure in abitazioni dove non è possibile usufruire del condotto .
In commercio, è la tipologia di stufa maggiormente richiesta, proprio per l’assenza della canna fumaria, è un sistema di riscaldamento per il quale è prevista soltanto l’installazione di un tubo di 8 cm con fungo terminale che va a sporgere dal muro. La stufa priva di canna fumaria alimentata mediante pellet e legna, rilascia comunque dei fumi, che ovviamente devono essere evacuati. E’ dunque necessario richiedere l’intervento di tecnici fumisti abilitati per installare la stufa senza canna fumaria in sicurezza, rispettando le vigenti norme e rilasciando la certificazione dell’impianto.
Il mercato offre stufe senza canna fumaria alimentata da legna; a pellet; a gas; a metano; a petrolio; a bioetanolo.
Questi tipi di stufa funzionano mediante una coclea che va ad aspirare il combustibile da un serbatoio e lo rilascia cadere dentro la camera di combustione, invece l’accensione avviene grazie al getto di aria a temperature molto alte fino a quando si accende la fiamma. In seguito, il regime di potenza sarà abbassato per permettere un funzionamento meno dispendioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *